Sono tornata a pieni ritmi nel mio laboratorio da un mese circa.
Come per magia, durante l’inverno è successo qualcosa alla mia forbice storica, qualcosa per cui non tagliava più come ero abituata…non affondava più nel tessuto come il coltello nel burro…PANICO
Avete capito insomma, non parlo di una forbice qualsiasi…parlo della Forbice, la mia Forbice per eccellenza.
 Ho pensato che l’avrei presto portata a sistemare e che nel frattempo ne avrei usato un’altra, tanto se c’è una cosa che davvero non manca qui da me sono le forbici.
Ma niente da fare, non mi sono mai divertita così poco a tagliare come in quella settimana !

Sentirsi a casa

Seppur la forbice che ha sostituito quella che più amo fosse perfetta, non mi ci ritrovavo a casa e allora ho capito quanto sia fondamentale sentirsi a “casa” quando si cuce, sia lo si faccia per mestiere che per passione !
 Quando scegliete gli accessori giusti per cucire fatevi consigliare da chi ne sa di più, ma sopratutto prendete in mano le cose e provatele.
 Le forbici per per esempio hanno tutte un’impugnatura diversa, un peso diverso, la lunghezza della lama e la punta sono diverse.
 Quella che va benissimo per me, non è detto vada altrettanto bene per te. Ognuno di noi ha una mano diversa, ha leve di lunghezze diverse e abitudini posturali diverse. Prendetene in mano il più possibile e cercate di simulare una fase di taglio, ma sopratutto non sottovalutate la scelta della forbice, perché conta quanto conta la macchina da cucire giusta per te ( a proposito di questo ho scritto un articolo sull’argomento lo trovi QUI

Sci o forbici ?

 É un po’ come nello sci, esistono 1000 tipi di sci diversi, ma lo sci giusto per te è uno e uno soltanto ed è legato a tantissimi fattori per cui tu su quegli sci ti ci senti a “casa”.
 La prossima volta che impugnate una forbice e tagliate un pezzo di tessuto vi invito a fare attenzione a tutti i dettagli, a capire se la lama affonda nel tessuto come dovrebbe, se va via liscia e fa un rumore dolce. Se non taglia come si deve, vi assicuro che la gioia che provate mentre fate questa operazione è molto minore rispetto a quella che potreste provare con una forbice che sia degna di portare questo nome.

Il  Sacro Graal 

Se vi rendete conto che non taglia come si deve, portatela a sistemare o regalatevene una nuova, sono sicura che non ve ne pentirete. Potete trovarne un po’ da tutti i prezzi, ma sinceramente non prenderei la più economica, perché spesso con quei soldi avresti fatto meglio a fare altro….( una birra con le amiche per esempio…)
 Se infine individuate la forbice giusta per voi, proteggetela come se fosse il vostro Sacro Graal, nascondetela da figli, mariti e chicchessia !!
 É la vostra Forbice. É La Forbice .
 Proteggetela, perché  solo così il risultato del vostro lavoro sarà perfetto da ogni punto di vista.
 Perché solo così quello che avrete creato con le vostre mani farà davvero bene alla vita.
 Perché solo cosi vi sentirete a “casa”.
 Voi la vostra forbice del cuore l’avete già trovata ?
 Se vi va di raccontarci quale o avete consigli utili sono e siamo tutta orecchi.